19 settembre 2013

Ricetta: la CROSTATA con CONFETTURA di PESCHE

La crostata è ideale per uno spuntino, come fine pasto ma anche come dolce per la colazione, per questo è una delle torte casalinghe più famose. E’ possibile farcirla con la confettura che si preferisce. Nella mia ricetta vi mostrerò la crostata con confettura di pesche.
E’ un dolce buono ma non semplice come appare e non è molto indicato nella stagione estiva quando le temperature sono alte. Non perchè non sia ottimo da mangiare in estate, ma perchè la pasta frolla è estremamente sensibile alle alte temperature, è delicata e si squaglia facilmente perciò dovete prestare la massima attenzione durante la preparazione della base.





 

PREPARAZIONE della RICETTA:

Ammorbidite il burro e incorporate lo zucchero e le uova, unite la scorza di limone e/o un'arancia, lavate e tagliate e lavorate il composto solo con le spatole o con la planetaria, fino a che il burro e le uova non saranno ben amalgamati. Aggiungete la farina setacciata e continuate ad amalgamare. Infine coprite l’impasto ottenuto con la pellicola e mettete a riposare in frigo per 2 ore.
 

Successivamente prendete l’impasto e stendetelo su una superficie piana e infarinata, avendo cura di lasciare la pasta frolla dell’altezza di mezzo centimetro. Arrotolate la pasta sul mattarello, evitando di toccarla con le mani e riscaldarla eccessivamente, e stendetela sopra lo stampo da torta. 

Per farla aderire, prendete una piccola porzione di pasta frolla da un’estremità e ricavate una pallina, utilizzatela per schiacciare la pasta frolla sullo stampo. 


Prendete una forchetta e forate la base della crostata. Questo semplice accorgimento evita che si formino bolle d’aria nella pasta frolla durante la cottura. 

Infine farcite lo stampo con la confettura che preferite, in questa ricetta ho scelto quella di pesche. Considerate che per uno stampo da torta di grandezza standard ne servono circa 600gr. A questo punto tagliate la pasta in eccesso dai bordi dello stampo e rimpastatela velocemente con le mani, stendetela sulla base infarinata con il mattarello e tagliate delle strisce lunghe e sottili. 

Disponete le strisce a formare un reticolo sopra la confettura e tagliate la pasta in eccesso dai bordi. Infine spolverate con lo zucchero semolato sopra le strisce di pasta.




Infornate, in forno preriscaldato, a 170°C per 35 minuti.
Sfornate e lasciate raffreddare prima di servire.





 


Carlo Porcu Chef
Provate la mia ricetta, aspetto i vostri commenti! 
E se volete potete condividere le foto delle vostre creazioni gastronomiche sui miei canali social. 


Quando arrivate all'Osteria della Lodola è mia moglie che vi accoglie e vi guida nella scelta dei piatti e del vino, perciò, anche qui, lascio la parola a lei....



Accompagnate la crostata con un vinsanto del chianti classico che è non troppo zuccherino e ha una giusta acidità, un esempio? Il Vin Santo Chianti Classico Doc San Felice.